19 dicembre 2011

Italia non pervenuta

Chi segue questo umile blog sa bene che il tenutario qui è un fervente sostenitore dell'innovazione. Senza di essa, infatti, un Paese regredisce. O bene che gli vada smette di crescere. Da tempo, inoltre, sostengo che il nostro Paese sia rimasto troppo ancorato alle eccellenze del passato e che su quelle si sia adagiato. È successo in vari settori e oggi inevitabilmente ne paghiamo le conseguenze. 
Pietro cita un recente rapporto della Thomson-Reuters. Stati Uniti e Giappone in fatto di innovazione vanno fortissimi, la Francia è leader nella ricerca pubblica. 
E l'Italia? Non pervenuta, spiega Pietro.