13 novembre 2012

Il dibattito all’americana dei Fantastici 5

Il dibattito tv all'americana di lunedì sera tra I Fantastici 5, come il Pd aveva presentato nella homepage del proprio sito l'evento organizzato da SkyTg24 con Bersani, Renzi, Vendola Puppato e Tabacci, è stato all'insegna del fair play, di quelli in cui i candidati – in questa circostanza alle primarie del centrosinistra – preferiscono non farsi del male. Il messaggio dei cinque, neanche troppo velato: siamo pieni di energie e di entusiasmo e pensiamo al bene del Paese, non a sconfiggere una parte dello stesso schieramento. Tutto molto bello, tutto molto “nuovo” nel nostro panorama politico (oltre che televisivo). Chi sarà l'interprete di tale svolta, però, spetterà agli elettori deciderlo. 
Dall'ultimo sondaggio di Tecnè (presentato non a caso nel pomeriggio di lunedì, sempre a SkyTg24, dal presidente dell'istituto di ricerca, Carlo Buttaroni) emerge che il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, è colui che ad oggi guida la corsa del centrosinistra con il 38% dei consensi, compresi in quel 5,2% di intervistati che affermano – in una scala che va da “sicuramente sì” a “più sì che no” – che andrebbero a votare alle primarie. Alle sue spalle il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, con il 27% e a seguire, ma distanziato non poco, il leader di Sel e presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (17%).

(l'articolo è lungo, dunque continua su T-Mag)